time5 minuti di lettura

Lavoro stagionale in hotel: come valorizzare al meglio le proprie risorse?

Lavoro stagionale in hotel

Indice dei contenuti

Che tu possieda un hotel in una località di mare oppure in alta montagna, ogni anno sai bene che con l’avvicinarsi dell’alta stagione dovrai assumere nuovo personale. È così quasi per tutti i proprietari di alberghi in località molto gettonate, a meno che non si possa contare su un team già ben strutturato impiegato tutto l’anno.

Insomma, quando si avvicina il periodo delle nuove assunzioni stagionali chiunque opera in questo comparto deve tenere a mente che ogni professionista dell’hotellerie è prezioso, e data l'altissima competizione presente nel settore c’è sempre la possibilità che due o più hotel debbano contendersi lo stesso talento. Non è certo da considerarsi una gara, ma è ovvio che alla fine la scelta della risorsa ricadrà sull’albergo che maggiormente sarà in grado di valorizzare il suo operato. Come fare in modo che quell’albergo sia il tuo? Come rendere soddisfatti tutti i tuoi dipendenti, quelli nuovi e quelli già assunti? Scoprilo in questa guida!

L’importanza di saper ingaggiare nuovi talenti…

Lavorare in hotel durante la stagione estiva o invernale è sempre un'ottima opportunità per chi cerca un'esperienza nel settore turistico. I lavoratori che si approcciano a questo tipo di avventura lavorativa stagionale solitamente lo fanno proprio perché sono consapevoli che l’offerta da parte delle strutture in questi periodi dell’anno è più alta. Sanno di essere in una posizione un po’ privilegiata, e quindi difficilmente si accontenteranno di una proposta che non soddisfa le loro aspettative.

Non è solo una questione economica, anche se certamente gioca un ruolo importante. Ma è altrettanto fondamentale garantire ai propri futuri collaboratori un ambiente di lavoro sereno e stimolante, in cui sentirsi coinvolti e parte integrante dello staff. Questi sono fattori che i candidati giudicano sempre con criterio durante gli iter di selezione a cui partecipano, e spesso possono risultare ancora più determinanti della retribuzione. Vogliono sapere se sarai in grado di premiarli per il loro impegno e la loro professionalità, se saprai incoraggiarli a dare sempre il massimo nei momenti di difficoltà, se saprai supportarli nel prendere la decisione migliore di fronte a una situazione straordinaria. E se uno di questi elementi dovesse venir meno, potrebbero rinunciare alla tua posizione. E siamo certi che tu non vuoi questo.

Investi in questi termini. Non lasciare che il tuo desiderio di crescere in termini di organico vada oltre alla cura e all’attenzione che devi dedicare ai tuoi nuovi assunti. Cerca di capire quali sono i punti di forza della tua struttura, i benefits che puoi offrire, qual è il reale vantaggio di lavorare per il tuo hotel. Anche perché - si sa - il lavoro stagionale non è semplice: gli orari di lavoro sono pesanti e ci sono sempre un sacco di imprevisti, chi lavora in questo settore lo sa bene e non vuole sentirsi preso in giro. Fidati di noi!

… e di mantenere ingaggiate le tue risorse già assunte

Non solo il personale assunto per la stagione merita di essere “coccolato”, anche e soprattutto i tuoi dipendenti a tempo pieno. È vero che le nuove assunzioni hanno lo scopo di aiutare a gestire meglio l’attività e liberare tutti da un po’ di faccende scomode, ma prova a pensare a quanto potrebbe essere difficile per i tuoi collaboratori trovarsi con nuove persone intorno con cui condividere la quotidianità. Soprattutto se dovranno formarle e supportarle durante tutto il loro percorso all’interno dell’hotel. Non è roba da poco, viste le altre mille attività di cui dovranno occuparsi.

Organizza settimanalmente delle riunioni per indagare come procede il loro lavoro, dimostra che sei al loro fianco e che sei grato per l’impegno che stanno dimostrando. Sono i tuoi collaboratori più fedeli, coloro che hai scelto accuratamente per aiutarti a raggiungere la tua missione di diventare l’hotel migliore d’Italia. Meritano tutta la tua stima!

Cinque consigli per aiutarti a valorizzare le tue risorse

Non ci sono dubbi: un team motivato sarà più propenso a rimanere produttivo, concentrato e dedito al suo lavoro quotidiano. Ma come farlo nel concreto? Ecco a te cinque preziosi consigli per aiutarti a valorizzare al meglio le tue risorse durante il picco stagionale, che - con un po’ di furbizia - noi ti suggeriamo di seguire tutto l’anno!

  • Organizzare un piano per la gestione del personale: in questo modo sarà più facile coordinare tutti gli aspetti legati al lavoro;
  • Offrire vitto e alloggio: questa misura può aiutare a mantenere i collaboratori motivati ed efficienti;
  • Incentivare la formazione continua: un personale preparato sarà più agile nel risolvere eventuali problemi;
  • Favorire la rotazione del personale: questo permetterà di evitare il rischio di monotonia e di routine.
  • Premiare i tuoi dipendenti: non farti scrupoli a premiare i tuoi collaboratori quando lo meritano e a riconoscere il loro impegno.

Sappiamo bene quanto le risorse umane siano fondamentali per il successo di un’attività imprenditoriale e noi siamo sempre dalla parte delle aziende che pensano per i loro lavoratori i migliori percorsi di crescita. Se desideri conoscere le soluzioni HR con cui possiamo supportarti, come ad esempio l’outsourcing e la ricerca di personale, contattaci: la prima consulenza è gratuita!

Ti è piaciuta la guida? Condividila!

Potrebbe interessarti...

Hai mai pensato di offrire vitto e alloggio ai dipendenti del tuo hotel? Secondo noi si tratta di un vantaggio competitivo importante, che potrebbe aiutarti ad assumere i professionisti giusti!
Leggi guida
Quali figure professionali necessiti di assumere per l'apertura del tuo nuovo hotel? Scoprile in questa guida di receptionist.it!
Leggi guida